Il Sepolcro degli Scipioni: una tomba “dinastica” di età repubblicana. Domenica 23 Marzo, ore 10.00

sepolcro_degli_scipioni_largeSu un diverticolo tra via Latina e la via Appia, in prossimità di quest’ultima sorge il sepolcro degli Scipioni ricordato dagli autori antichi “fuori di Porta Capena, a meno di un miglio dalla città”. I membri della gens Cornelia, di cui gli Scipioni costituivano soltanto uno dei molteplici rami, avevano ricoperto importanti incarichi pubblici sin dagli inizi del V secolo a. C. La costruzione, nei primi decenni del III secolo a.C., di un sepolcro monumentale che contenesse le spoglie dell’illustre famiglia senatoria, si deve al capostipite della famiglia degli Scipioni, Lucio Cornelio Scipione Barbato, console del 298 a.C., il cui sarcofago, elegantemente decorato e iscritto, si trovava di fronte all’ingresso, sul fondo del monumento. La scelta di collocare l’edificio funerario a poca distanza dalla via Appia, alla base di una collinetta che risaliva verso il tracciato della via Latina, non fu certamente casuale e indicò un preciso orientamento politico. La via Appia era stata infatti inaugurata nel 312 a.C. con lo scopo di agevolare e di sostenere l’espansione del dominio di Roma nell’Italia meridionale. Il suo costruttore, il censore Appio Claudio Cieco, era un convinto sostenitore della politica imperialistica romana, oltre a essere stato il primo importante uomo politico a dimostrare una netta inclinazione per il mondo greco. Appare dunque conseguente che la famiglia degli Scipioni, una delle più aperte alla cultura ellenizzante, abbia voluto costruire il suo monumento funerario in prossimità della nuova strada consolare, simbolo di quell’idea politica di espansione verso il mondo magnogreco sostenuta da un’importane fazione di famiglie nobili nello scenario politico di Roma in età medio-repubblicana.
Una vera e propria sepoltura “dinastica”, dunque di cui seguiremo la storia e le trasformazioni attraverso i secoli (nell’area sono presenti anche un colombario di età imperiale, un’insula in laterizio, una catacomba e testimonianze medievali).

ora dell’appuntamento: 10. 00
luogo: Via di Porta S. Sebastiano, 9
durata della visita: 1.30 h
biglietto d’ingresso: intero 4€, , gratuito sotto i 18 anni e sopra i 65
costo della visita guidata: 10 €, ragazzi sotto i 18 anni 5€, gratuita per i bambini fino 10 anni

per scaricare il programma completo di Marzo cliccate qui

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...