PALAZZO SPADA E LA PROSPETTIVA DI BORROMINI. Domenica 25 Gennaio ore 16.30

spada

Costruito nel 1540 per il cardinale Girolamo Capodiferro e acquistato nel 1632 dal cardinale Bernardino Spada lo splendido palazzo ospita la sua collezione privata comprendente dipinti (soprattutto del XVII secolo), sculture antiche, arredi e mobili d’epoca. Conserva opere di Guercino, Baciccia, Orazio Gentileschi, Guido Reni.
La maggior parte delle opere esposte proviene dalla collezione di Bernardino successivamente accresciuta di nuove acquisizioni ad opera del suo pronipote il cardinale Fabrizio Spada (1643-1717). Un contributo minore ma di una certa rilevanza si deve alla passione collezionistica di Virginio Spada (1596-1662), mentre in seguito al matrimonio di Orazio Spada con l’ereditiera Maria Veralli nel 1636, entrarono a far parte della collezione numerose opere antiche e moderne di notevole importanza.
Ricostruita filologicamente come una quadreria nobiliare del ‘600, la sua visita vi offrirà la sensazione e l’emozione di percorrere corridoi e stanze come se foste davvero gli ospiti del Cardinal Spada.

Inoltre, il palazzo conserva la Finta Prospettiva di Borromini, costruita per Bernardino Spada fra il 1653 e il 1654: stupefacente Machina barocca, trionfo trompe-l’œil dell’etica controriformista.

• ora dell’appuntamento: 16.30
• luogo: Piazza Capo di Ferro, 13

• costo del biglietto d’ingresso: Intero € 5,00 , Ridotto ragazzi dai 18 ai 25 anni € 2,50, gratuito ragazzi sotto i 18 anni
costo della visita guidata: 10€, ragazzi sotto i 18 anni 5€, gratuita per i bambini fino 10 anni
supplemento auricolare se necessario: 1,50 € a persona

PER  SCARICARE IL PROGRAMMA COMPLETO DI GENNAIO CLICCATE QUI

 

Per prenotazioni compilare il form sottostante

2 thoughts

  1. Volevo tornare dopo trentacinque anni a vedere la galleria prospettica del Borromini a Palazzo Spada e la splendida Quadreria, avevo solo tredici anni all’epoca e potei correre dentro la Galleria, cosa che ora non si può fare, peccato, un emozione incredibile…..Farlo con Massimo Brando e Valentina Pica, è stata un’occasione fantastica, Massimo ha allestito al solito uno spettacolo nello spettacolo che è gia insito in uno dei luoghi più significativi del barocco romano, oltre a descrivere come al solito, senza annoiare, tutta la meraviglia che è in ogni angolo del palazzo sia esternamente, sia nel meraviglioso primo cortile interno, sia nella Quadreria, che è appena vi si entra, una meraviglia visiva, incredibile. Massimo ci ha introdotto con estrema bravura, nella descrizione dei capolavori dei Gentileschi, l’incontro con un magnifico ritratto di Tiziano, ma soprattutto, ci ha fatto entrare nello spirito del barocco, del come dice lui, dare corpo, carne, al pensiero, ci ha recitato dei brani di Giovan Battista Marino, davanti ad un quadro che è anche una descrizione pittorica, precisa di una sua ottava. Grande passione, grande abilità, nel rendere sempre uniche delle visite guidate, che sono sempre degli eventi, e “non” sono più delle visite guidate….Sono tornato felice di avervi partecipato, con due professionisti appassionati che sono fortunatamente diventati miei amici…..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...