GIOVANNI PRINI. Il potere del sentimento. Mostra alla Galleria Comunale d’Arte Moderna. Domenica 5 Febbraio, ore 11.00. Ingresso Gratuito per i residenti

prini-giovanni

Giovanni Prini (Genova 1877 – Roma 1958), scultore, pittore, artigiano, si trasferisce da Genova a Roma agli inizi del Novecento dove, insieme alla moglie Orazia Belsito, apre le porte della sua casa-studio sulla via Nomentana agli esponenti più giovani della vita culturale della capitale, amici, intellettuali e artisti.

Chi ci segue ha conosciuto Giovanni Prini come l’autore dello straordinario portale di bronzo di Palazzo Piacentini.

La Galleria Comunale d’Arte Moderna di Roma dedica a questo straordinario artista la prima mostra istituzionale, partendo da quel capolavoro scultoreo, sospeso fra simbolismo e liberty che è la scultura Gli amanti, parte della collezione permanente della Galleria

giovanni-prini-slide_20161213104807

Esplorare la vita privata e artistica di Prini significa letteralmente fare un viaggio nel tempo nella Roma dei giovani artisti del primo Novecento, dove frequentare il salotto di casa sua era considerato, secondo le parole di Gino Severini un punto di arrivo.
Costantemente sospeso fra alto e basso, fra afflato mistico ed arti applicate, seguace del Socialismo Umanitario e ammiratore di Maria Montessori, Prini ci regala anche uno sguardo intensissimo e solidale sull’infanzia, privo di leziosità romantiche. In questa vena si inserisce anche l’attività di Prini, fra il 1919 e il 1920, come direttore artistico dello Stabilimento per la Fabbricazione artistica del Giuocattolo Italiano che lo ha portato a ideare giocattoli degni di Lewis Carrol e Tim Burton, presenti in mostra

prini-birilli
Ma insieme a Prini conosceremo la sua Musa e moglie Orazia Belsito e gli artisti e amici che frequentavano il loro salotto o che facevano parte del loro mondo culturale, alcuni dei quali abbiamo conosciuto nelle nostre precedenti visite: da Boccioni a Balla, da Severini a Sironi, da Piacentini a Cambellotti (incontrati alla mostra Una Dolce Vita? e alla Casina delle Civette ), da Sibilla Aleramo a Marina Montessori.

immagine-mostra-prini-ritratto-della-fidanzata-orazia-belsito-1

ora dell’appuntamento: 11.00

luogo: davanti alla Galleria, Via Francesco Crispi 24

biglietto d’ingresso: gratuito per i residenti (munirsi di documento)

costo della visita guidata: 10 €, ragazzi sotto i 18 anni 5 €, gratuita per i bambini fino 10 anni
supplemento auricolare se necessario: 1,50 € a persona

PER IL PROGRAMMA COMPLETO DI FEBBRAIO CLICCATE QUI

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...