Il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX. Domenica 28 gennaio, ore 11.00. *Ingresso Gratuito*

Il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX, è ospitato all’interno del Villino omonimo, opera del 1901 dell’architetto Giovanni Battista Giovenale, in zona di Porta Pinciana. Il Villino si inserisce tra i possedimenti Boncompagni nell’ampia zona che ospitava la prestigiosa Villa Ludovisia, distrutta alla fine dell’Ottocento per dar luogo alla lottizzazione di una parte importante della Roma barocca.
L’edificio realizzato da Giovenale si presenta come una dimora signorile dalle dimensioni contenute, con un piccolo giardino e una dependance annessa sul retro; lo stile liberty baroccheggiante conferisce alla costruzione un aspetto nobile. All’interno gli ambienti riecheggiano gli antichi fasti patrizi della casata, soprattutto al piano terreno e nell’ampio salone decorato con dipinti murali a trompe l’oeil che rappresentano il diramarsi dall’antica Villa Ludovisia dei viali alberati del parco.

Rimaneggiato negli anni Trenta, esso ha mantenuto pressoché intatto l’assetto originario, mentre la cosiddetta “galleria”, sempre nel piano terreno, è stata oggetto di consistenti lavori di abbellimento in quello stesso periodo.
Nel 1972 la Pincipessa Blaceflor De Bildt Boncomagni ha donato il Villino allo Stato, affinché divenisse un luogo di promozione della cultura. Dopo i lavori di restauro dell’edificio, eseguiti nel corso degli anni Ottanta, il Villino fu affidato dall’allora Ministero per i Beni Culturali alla Soprintendenza alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Nel 1995 il Museo Boncompagni Ludovisi veniva aperto al pubblico con l’intenzione di promuovervi e svilupparvi i settori delle Arti decorative italiane, del Costume e della Moda, per i quali al riconoscimento della rilevanza artistica e storica a Roma era mancato fino ad allora un luogo per la fruizione. Mobili, arredi, abiti, accessori di moda tracciano il percorso della ricerca di decoro e di agio nella società italiana, in particolare del XX secolo. L’unione di genî creativi e di esecutori d’eccellenza nell’uno e nell’altro caso hanno determinato la crescita e il culto del made in Italy. Dal settembre del 2015 il Museo entra a far parte del circuito del Polo Museale del Lazio

In modo particolare il Museo propone la storia della moda italiana che va dai primi anni del XX secolo, alle sfide alla moda francese degli anni venti, fino all’autonomia creativa della fine degli anni quaranta, per arrivare ai successi degli ultimi decenni. Nella collezione, abiti di Fausto Sarli, Fernanda Gattinoni, Valentino, Roberto Capucci, Raffaella Curiel, Lorenzo Riva, Renato Balestra, Mila Schön, Marella Ferrera, André Laug e Angelo Litrico, cui si è aggiunto l’importante Fondo di abiti appartenuti a Palma Bucarelli (1910-1998), la direttrice della Galleria nazionale d’arte moderna di Roma dal 1941 al 1975, una tra le donne più eleganti d’Italia. Ci sono ancora abiti della Sartoria Paradisi di Roma e i depositi di collezionisti importanti, come quello della giornalista di moda Maria Vittoria Caruso Alfons.

Ma il Museo meriterebbe una visita anche solo per la sala che ospita parte  dello stupendo klimtiano Ciclo della Primavera: si tratta di quattro delle diciotto tele che Galileo Chini realizzò per decorare il salone d’onore della Biennale di Venezia del 1914, dedicato allo scultore croato Ivan Metrovi, capolavoro del Liberty italiano.

Dopo la mostre UNA DOLCE VITA? e ARTISTI ALL’OPERA,  e le visita alla Casina delle Civette , a Palazzo Piacentini e al Grand Hotel Palace un altro viaggio nel genio creativo italiano del Novecento

ora dell’appuntamento: 11.00
luogo: Via Boncompagni Ludovisi, 18
durata della visita: 2 h. ca
costo del biglietto d’ingresso: GRATUITO
costo della visita guidata: 10 €, ragazzi sotto i 18 anni 5 €, gratuita per i bambini fino 10 anni
supplemento auricolare se necessario: 1,50 € a persona

LA VISITA SI TERRA’ SOLO AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MINIMO DI 10 PARTECIPANTI

 PER IL PROGRAMMA COMPLETO DI GENNAIO CLICCATE QUI

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...