SANT’ANDREA e SAN CARLO ALLE QUATTRO FONTANE (Paradisi Artificiali). Bernini e Borromini al Quirinale: due Giganti a confronto. Sabato 18 Gennaio, ore 10.30

quirinale

E di più scuoprono che il nostro primogenitore facendosi emulo, & ribelle a Dio,ci privò tutti di quella felice stanza, che i sacri Teologhi chiamano Paradiso terrestre, donatali in dono dal Sommo Iddio: tutta via con l’arte dell’Architettura noi potiamo andar formando varij Paradisi terreni, benchè non così eccellenti come fù quello, con aggiugnere alla bellezza dell’Architettura la vaghezza de giardini, che questi poi dando l’ultimo compimento a deliziosi Palazzi, e Paradisj, come già fecero i Persiani, chiamar li ponno, là onde si scuopre Magnifica, dignissima e grande quest’arte nell’ordinare, e comandare alli suoi fabbriceri
[Federico Zuccari, L’idea de’ Pittori, Scultori et Architetti, Torino 1607]

paradisi

I “PARADISI ARTIFICIALI” CREATI DAI DUE MASSIMI GENI DELL’ ARCHITETTURA BAROCCA A CONFRONTO

Sul Quirinale lungo l’attuale Via XX Settembre, a poco più di 100 metri di distanza, sorgono due dei capolavori architettonici del barocco europeo che sono anche i vertici creativi dei due protagonisti indiscussi del Seicento romano: Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini: le chiese di San Andrea al Quirinale (Bernini) e quella di San Carlo alle Quattro Fontane (Borromini) conosciuta come San Carlino

Sant’ Andrea al Quirinale  con la sua stupenda Sacrestia fu costruita tra il 1658 il 1678 su commissione di Papa Alessandro VII Chigi e del cardinale Camillo Pamphili, mentre San Carlo con la sua stupefacente facciata ed  il magnifico chiostro a pianta curvilinea fra il 1634 ed il 1644 per volere  di Francesco Barberini, cardinal nipote di Urbano VIII.
Un
‘occasione
straordinaria per confrontare le diverse soluzioni architettoniche, espressive, teologiche e simboliche che i due Giganti del Barocco hanno adottato nell’edificazione di uno spazio sacro a pianta centrale e di ridotte dimensioni, assecondando le esigenze degli ordini religiosi committenti: i Gesuiti per Sant’Andrea e i Padri Trinitari Spagnoli per San Carlo insediatisi a Roma nel 1609.

luogo: davanti alla chiesa di Sant’Andrea in via del Quirinale 30
durata della visita: 2 h ca.
costo del biglietto d’ingresso: 2€ per l’ingresso alla Sacrestia di Sant’Andrea + offerta libera per il Chiostro di San Carlo
costo della visita guidata: 10€, ragazzi sotto i 18 anni 5€, gratuita per i bambini fino 10 anni
supplemento auricolare se necessario: 1,50 € a persona

PER  IL PROGRAMMA COMPLETO DI GENNAIO CLICCATE QUI

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...