“Ove vedesi una raccolta di rarissimi quadri”. La PINACOTECA CAPITOLINA Capolavori dalla più antica collezione pubblica di dipinti. Domenica 20 Marzo, ore 10.50. *Ingresso Gratuito con la MIC Card*

Guercino, Sepoltura e Gloria di Santa Petronilla, 1623-1626

All’interno di Palazzo dei Conservatori si trova la Pinacoteca Capitolina: la più antica collezione pubblica di dipinti provenienti dal collezionismo romano. Il merito della creazione della Pinacoteca va diviso tra il pontefice Benedetto XIV ed il suo segretario di stato, il cardinale Silvio Valenti Gonzaga, uno dei principali mecenati e collezionisti della Roma settecentesca.

Caravaggio, Buona ventura, 1593-1595

Nel 1748 furono acquistati oltre 180 dipinti dalla famiglia Sacchetti, proprietaria di una delle più importanti raccolte romane, formata durante il Seicento per opera di Marcello Sacchetti e di suo fratello, il cardinale Giulio. Nel corso del tempo il patrimonio della Pinacoteca è notevolmente aumentato grazie all’arrivo di numerosi dipinti, giunti in Campidoglio per acquisti, lasciti e donazioni. Con la donazione Cini del 1880 entrarono a far parte della raccolta numerosi oggetti d’arte decorativa, fra i quali una notevole collezione di porcellane. Amministrata, nei primi cento anni di vita, dalle strutture pontificie del Camerlengato e dei Sacri Palazzi Apostolici, la Pinacoteca Capitolina è posta sotto la giurisdizione del Comune di Roma dal 1847.

Pieter Paul Rubens, Romolo e Remo, 1616 ca

La collezione conserva dipinti di Caravaggio, Tiziano, Pieter Paul Rubens, Annibale Carracci, Guido Reni, Guercino, Pietro da Cortona, Domenichino, Giovanni Lanfranco, Dosso Dossi e Garofalo.
Un viaggio attraverso capolavori assoluti della pittura e, insieme, un excursus nella storia della cultura, dell’erudizione e delle istituzioni della Capitale.

Guido Reni, Anima Beata, 1640-1642

ora dell’appuntamento: 10.50
luogo: Piazza del Campidoglio, sotto il Marco Aurelio
durata della visita: 2 h

costo della visita guidata comprensivo de biglietto di ingresso (gratuito con la MIC Card): 12 €, altrimenti 28 € /26 €

L’accesso a musei, ai siti archeologici e ai luoghi della cultura  e alle mostre è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...