DRUGSTORE MUSEUM. Il nuovo straordinario spazio espositivo sulla Via Portuense, fra archeologia e contemporaneità nel “Museo che non c’era”. Domenica 24 Aprile, ore 15.45

Un mix tra archeologia e contemporaneità declinato in un modello gestionale pubblico e partecipato. Il Drugstore Museum con il Circuito Necropoli Portuense è il Museo che non c’era che si articola in un percorso territoriale pensato per la periferia storica del quadrante Ovest della città di Roma.

Il fulcro del percorso culturale è rappresentato dallo spazio espositivo che si pone, proprio per la sua storia, come un luogo di contaminazione tra antico e moderno con una vocazione per la valorizzazione della cultura materiale e immateriale contemporanea, attraverso le arti applicate, il design, le produzioni industriali del XX secolo, il patrimonio demoetnoantropologico.

Il Museo si trova nel piano commerciale dello stabile al 317 di Via Portuense. Al momento di costruzione del palazzo (1967), furono rinvenuti alcuni sepolcri imperiali della necropoli Portuense, che si decise di conservare inglobati nel basement dell’immobile.

Negli anni Ottanta i monumenti furono oggetto di un pionieristico tentativo di valorizzazione, integrandoli in quello che fu il primo drugstore d’Italia.

Fallito il Drugstore negli anni Novanta, la necropoli ridivenne inaccessibile fino al 2005, quando si stipulò un accordo con la Soprintendenza Archeologica di Roma per trasformare l’area in un museo di proprietà demaniale. Tra il 2006 e il 2015 sono stati realizzati importanti restauri e adeguamenti funzionali della struttura.

Alla fine di dicembre 2019, con un intervento di urgenza, la SSABAP-RM ha ripristinato la piena funzionalità del museo.

Oltre che il grande Sepolcro Imperiale della Necropoli Portuense, suggestivamente “abbracciato” dal Palazzo degli anni sessanta, potremo ammirare altri frammenti della storia antica del territorio, fra cui spicca sicuramente la straordinaria tomba “principesca” eneolitica recentemente rinvenuta presso Casale Somani, alla Muratella, ricostruita integralmente nei locali del Museo

ora dell’appuntamento: 15.45
luogo: Via Portuense, 317
durata della visita: 1.30 h

costo della visita guidata e degli auricolari sanificati obbligatori 12 €.

L’ingresso al Museo è ad offerta: come richiesto dalla Direzione devolveremo le vostre offerte, tramite l’Art Bonus, per sostenere il progetto espositivo

Dal giorno 1 APRILE 2022 per l’accesso a musei, ai siti archeologici e ai luoghi della cultura  e alle mostre NON è più necessario il Green Pass. Continuerà ad essere obbligatorio l’uso delle mascherine

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...