IL CELIO. Passeggiata serale nella Regio II Caelimontana. Sabato 11 Giugno, ore 18.30

In antico chiamato Mons Querquetulanus (il colle delle querce), il Celio prese il suo nome dopo la conquista etrusca di Celio Vibenna che pose qui il suo accampamento. Utilizzato come luogo di sepoltura in età repubblicana, durante la tarda repubblica divenne un quartiere residenziale e vi furono costruite molte domus lussuose, anche se conservò sempre il suo carattere popolare. La collina, molto ampia, risulta divisa fra tre Regioni Augustee e il nucleo principale, che noi visiteremo, ricade nella II Regio (Caelimontium).

La zona è densa di testimonianze archeologiche e architettoniche: La chiesa di S.Maria in Domnica, prospiciente la celebre fontana della Navicella, nella cui abside è ancora perfettamente conservato il mosaico dell’epoca di Papa Pasquale I (817-824). Accanto si apre uno dei portali d’ingresso della rinascimentale Villa Mattei Celimontana, costruita dopo l’acquisizione da parte della famiglia Mattei delle vigne della zona nel 1553 e famosa per i suoi giardini all’italiana e per l’antico obelisco egizio (dell’epoca di Ramesse II – 1279-1213 a.C.) che ancora giace su un basamento ottocentesco nei giardini della villa.

Guidati dal percorso dei viali della villa usciremo dal portale originale in piazza dei SS.Giovanni e Paolo dove potremo osservare i resti monumentali del tempio del Divo Claudio, voluto dalla moglie Agrippina dopo la morte dell’Imperatore su cui poggia il campanile romanico della chiesa, costruita inglobando antiche abitazioni romane, di cui ammireremo le facciate. Seguendo antichi tracciati viari (Clivus Scauri) usciremo dall’antica Porta Celimontana delle Mura Serviane (oggi nel rifacimento dei consoli augustei Dolabella e Silano) e arrivando in piazza Celimontana avremo modo di parlare delle scoperte avvenute sotto l’Ospedale Militare del Celio, vedremo la facciata dell’importantissimo Ospedale dei Trinitari che ancora conserva il portale e il mosaico dei Maestri Cosmati del 1218, e seguendo il percorso dell’acquedotto Claudio, prolungato da Nerone per alimentare i giochi d’acqua della Domus Aurea, termineremo la nostra visita.

ora dell’appuntamento: 18.30
luogo: Piazza della Navicella
durata della visita: 2 h

costo della visita guidata comprensivo degli auricolari sanificati obbligatori 14 €

Dal giorno 1 APRILE 2022 per l’accesso a musei, ai siti archeologici e ai luoghi della cultura  e alle mostre NON è più necessario il Green Pass. Continuerà ad essere obbligatorio l’uso delle mascherine al chiuso.

Per prenotazioni compilare il form sottostante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...