I dintorni di Roma

Ostia I  Ostia Antica I, il Porto di Roma (2,30 h)

Un Viaggio fra le strade, le case, i luoghi sacri, gli spazi pubblici del “Porto di Roma” fondato alla foce del Tevere nel IV sec. a.C.
Inizieremo il percorso fuori dalla città nell’area della necropoli dove potremo individuare i diversi riti di sepoltura; entrando dalla Porta Romana percorreremo il Decumano Massimo, la via principale della città dove affacciano tutti i principali edifici: vedremo le terme, le insulae, le domus, il teatro e il Piazzale delle Corporazioni con i mosaici, per arrivare nell’area del Foro vero cuore pulsante della vita cittadina.

 Ostia Antica II, il Porto di Roma (dal Foro all’antica spiaggia) (3h)OstiaAnticaTermePortaMarina II

Una proposta più approfondita che può interessare anche il visitatore che è già stato ad Ostia Antica.

Dal cuore della città antica, attraversando anche zone meno note, ci spingeremo oltre il Foro per visitare i quartieri meno conosciuti verso via della Foce e Porta Marina, per raggiungere la parte della citta che si sviluppava lungo l’antica linea di costa.

Villa adrianaTivoli, Villa Adriana (2,30 h)

« Fece costruire con eccezionale sfarzo una villa a Tivoli ove erano riprodotti con i loro nomi i luoghi più celebri delle province dell’impero, come il Liceo, l’Accademia, il Pritaneo, la città di Canopo, il Pecile e la valle di Tempe; e per non tralasciare proprio nulla, vi aveva fatto raffigurare anche gli inferi. »

(Historia Augusta, Vita Hadriani, XXVI, 5)

Villa Adriana fu costruita a partire dal 117 d.C. dall’imperatore Adriano come sua residenza imperiale lontana da Roma, le fonti letterarie ci tramandano che Adriano, personalità estremamente versatile, amò in particolar modo l’architettura, cui si dedicò personalmente; le caratteristiche dell’impianto della sua Villa, che si differenziano dalle consuetudini architettoniche dell’epoca, dimostrano fuori ogni dubbio questa sua partecipazione e competenza.

Avremo modo di ammirare gli incredibili edifici residenziali dell’imperatore, le terme, i sontuosi ninfei, i diversi padiglioni, e i rigogliosi giardini.

PALESTRINA/Praeneste: Il Santuario della Fortuna Primigenia e il Museo Archeologico Nazionale Prenestino for

Il santuario della Fortuna Primigenia è un complesso sacro dedicato alla dea Fortuna della città di Praeneste, oggi Palestrina.  Si tratta del massimo complesso di architetture tardo-repubblicane dell’Italia antica nonché uno dei più grandi e famosi Santuari del Mediterraneo

Il santuario fu costruito alla fine del II secolo a.C. ma i ritrovamenti attestano l’esistenza del culto già dal IV-III secolo a.C. Il santuario era enorme e disposto su ampie terrazze, tanto che oggi occupa gran parte del centro abitato di Palestrina e sopra vi è stato costruito lo splendido Palazzo Colonna-Barberini, recentemente restaurato e sede del Museo Nazionale. Dal Santuario proviene uno dei più famosi e sontuosi mosaici antichi del mondo: il Mosaico del Nilo, coevo alla fondazione del Santuario, esteso più di 25 metri quadri e conservato nel Museo.

Ricostruiremo la storia del Santuario, il suo aspetto, le fasi del culto e, attraverso i reperti conservati nel Museo, ricostruiremo la storia di Praeneste, fin dalle sue epoche più antiche.

Per informazioni, preventivi e prenotazioni compilare il form sottostante:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...