Siti aperti

Di seguito alcune proposte di visita in siti archeologici sotterranei accessibili senza un permesso speciale, ma previa prenotazione:

vicus1. L’area archeologica del Vicus Caprarius (1,30h)

In un viaggio a ritroso nel tempo, che ci permetterà di toccare con mano la millenaria stratificazione del centro storico di Roma, avremo modo di osservare le evidenze archeologiche dei grandi eventi che hanno caratterizzato la storia della città: dall’incendio di Nerone alla realizzazione dell’Aqua Virgo, dal sacco di Alarico all’assedio dei Goti. L’area conserva le testimonianze di parte di due edifici perfettamente conservati al piano terra che presentano fasi edilizie che vanno dal I al V sec d.C.

2. La Basilica di San Clemente (2h)mitreo clemente

Eccezionale esempio per comprendere la millenaria stratificazione della città di Roma. Attraverso un percorso che si snoda su tre livelli avremo modo di vedere la basilica Paleocristiana dove sono conservati interessantissimi esempi di pitture e la prima attestazione della lingua volgare per poi scendere e visitare l’articolato quartiere romano, composto da due edifici e un mitreo, su cui si fondò la basilica.

3. Le Case Romane del Celio (2h)celio case

I sotterranei della chiesa dei SS. Giovanni e Paolo, altrimenti noti come Case Romane del Celio sono un complesso di straordinario valore archeologico, con importanti affreschi e stucchi, alcuni dei quali molto ben conservati, che testimoniano il passaggio dal paganesimo romano al culto dei martiri cristiani con suggestive mescolanze di simboli e allegorie.

4. Sotto piazza Navona: Lo Stadio di Domiziano.

stadio_di_domiziano_large

Grazie alla nuova sistemazione dell’area tornano visibili gli imponenti resti dell’unico stadio antico di Roma.
L’edificio fu costruito per celebrare il Certamen Capitolino Iovi, gara quinquennale istituita nell’86 d.C. dall’imperatore Domiziano a imitazione delle competizioni olimpioniche. Nello stadio si svolgeva la parte ginnica (certamen gymnicum), che comprendeva, oltre alle competizioni tra atleti anche una gara di corsa tra fanciulle come a Sparta.
La costruzione è in blocchi di travertino e in opera laterizia, le pareti interne sono rivestite di stucco sobriamente decorato. La facciata esterna era costituita da una doppia serie di arcate poggianti su pilastri e su ognuno dei lati si apriva un ingresso. Numerosi sono i gruppi marmorei e statue singole, che probabilmente erano ubicate nei fornici superiori o alloggiate nelle nicchie delle aule del piano terreno, rinvenuti nelle immediate vicinanze dello Stadio: proprio alle decorazioni dello Stadio è tradizionalmente riferito anche il cosiddetto Pasquino.

cecilia5.I Sotterranei e la Basilica di Santa Cecilia in Trastevere. (1,30h)

Un Titulus Caeciliae, luogo di culto dedicato alla santa martirizzata nel III secolo è documentato già nel V secolo. Ma è nel IX secolo, con Pasquale I (817-824) che viene edificata la chiesa monumentale. Di questo periodo sopravvive lo straordinario mosaico basilicale, fra i più imponenti meglio conservati di Roma. Ma la storia della chiesa è lunga e complessa: il nucleo più antico vide l’aggiunta tra il XII ed il XIII secolo del portico, del campanile e del convento; a questo intervento appartiene anche il magnifico ciborio di marmo opera di Arnolfo di Cambio, del 1293. Fra il XVII e il XVIII secolo la chiesa vide altri rifacimenti: ai primi anni del ‘700 appartiene quello più spettacolare e scenografico, che ha dato alla chiesa l’aspetto attuale ad opera di Ferdinando Fuga su commissione del cardinale Francesco Acquaviva d’Aragona. Ma il nostro percorso non si fermerà qui: scenderemo sotto la chiesa e visiteremo le strutture degli edifici romani scoperti sotto di esso. Un occasione per ricostruire la storia e l’evoluzione di quest’angolo del Trastevere.

Per informazioni, preventivi e prenotazioni compilare il form sottostante:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...