ArcheoGuide

Sotto il segno di Clio

Far conoscere il patrimonio archeologico, artistico, architettonico e urbanistico di Roma attraverso la sua storia milleneria, dalle origini ai giorni nostri, questo è il nostro semplice, ambizioso obiettivo.

Forti della nostra esperienza professionale pluriennale e quotidiana nella tutela del patrimonio archeologico della Città Eterna da una parte e dell’esperienza di anni di attività didattica nelle scuole e per gli adulti e di visite guidate rivolte alle più differenti fasce d’età dall’altra, ci proponiamo di offrire al pubblico una chiave di lettura che sia improntata alla piacevolezza e alla scorrevolezza coniugate al rigore scientifico aggiornato ai più recenti studi.

Perchè ci piace pensare che nulla è più avvincente, stimolante ed interessante della verità.

        Sotto il segno di Clio, la Musa della Storia.

clio logo

IL PROGRAMMA DI MAGGIO 2017 IN BREVE

Ecco, in breve, il programma di MAGGIO 2017

Per i dettagli e le prenotazioni delle visite cliccate sul titolo di ognuna

(altro…)

I “MERCATI” DI TRAIANO e Mostra “I Fori dopo i Fori. La vita quotidiana nell’area dei Fori Imperiali dopo l’Antichità”. Domenica 7 Maggio ore 16.30. *Ingresso gratuito per i residenti*

I cosiddetti Mercati di Traiano costituiscono uno dei più colossali complessi edizili dell’antichità che in origine si estendeva anche oltre i limiti dell’attuale area archeologica, in zone oggi occupate da palazzi moderni. Destinato principalmente a sede delle attività amministrative collegate ai Fori Imperiali, e solo in misura limitata ad attività commerciali, che forse si svolgevano negli ambienti aperti ai lati delle vie interne, il complesso sorse contemporaneamente al Foro di Traiano, agli inizi del II secolo, per occupare e sostenere il taglio delle pendici del colle Quirinale, ed è separato dal Foro per mezzo di una strada basolata. Riprende la forma semicircolare dell’esedra del foro traianeo e si articola su ben sei livelli.

(altro…)

IL CARCERE MAMERTINO e il TULLIANUM. Luogo di culto e prigione antica nel cuore del Foro Romano. Nuovo Museo multimediale, Domenica 14 Maggio, ore 16.00

tullianum9_1280x643_9ae500c1

Uno dei monumenti più importanti della storia di Roma è certamente il Carcere Mamertino, dove l’agiografia cristiana vuole reclusi in epoca neroniana gli apostoli Pietro e Paolo. Originariamente parte del Foro Romano è oggi coperto dalle fondazioni della chiesa di S. Giuseppe dei Falegnami (XVI -XVII secolo). Le fonti antiche parlano di due nuclei distinti, posti a livello differente: il Carcer, l’ambiente superiore edificato durante il regno del re Anco Marcio e il Tullianum, quello inferiore, edificato da Servio Tullio. La funzione è quella di essere il luogo di reclusione dei nemici pubblici dello Stato romano condannati a morte.

(altro…)

“qui è la cessazione di ogni dolore” ISOLA SACRA, LA NECROPOLI DI PORTUS. Domenica 21 Maggio ore 11.00. Ingresso Gratuito

portus 3

Il complesso che attualmente consente la visione di oltre 200 edifici funerari conosciuto come l’area demaniale della necropoli di Porto, costituisce l’estremo limite meridionale dell’insediamento sepolcrale sviluppatosi ai lati della via Flavia Severiana, a partire dalla fine del I secolo d.C, fino al IV secolo d.C. (altro…)

SPARTACO. Schiavi e padroni Roma. MOSTRA AL MUSEO DELL’ARA PACIS. Sabato 27 Maggio ore 11.00

La mostra intende indagare la realtà della schiavitù nella vita quotidiana e nell’economia della Roma imperiale.

Il più grande sistema schiavistico che la storia abbia mai conosciuto. Un’intera economia basata sullo sfruttamento di una “merce” cara e redditizia quanto deperibile: l’essere umano, l’instrumentum vocale. La società, l’economia e l’organizzazione dell’antica Roma non avrebbero potuto raggiungere traguardi così avanzati senza lo sfruttamento pianificato delle capacità e della forza lavoro di milioni di individui privi di libertà, diritti e proprietà. Basti pensare che stime recenti hanno calcolato la presenza di 6 fino a 10 milioni di schiavi su una popolazione di 50/60 milioni di individui.

(altro…)

Visita a permesso speciale. IL FONTANONE DEL GIANICOLO. Storie di acqua nella Roma papale. Domenica 28 Maggio ore 14.50

Il Fontanone del Gianicolo è la mostra dell’Acqua Paola costruita fra 16o8 e 1610 per celebrare l’impresa di restauro dell’ antico acquedotto di Traiano da parte di Papa Paolo V. L’architetto fu Giovanni Fontana autore anche della Fontana del Mosè, mostra dell’Acqua Felice di Sisto V, in collaborazione con Flaminio Ponzio autore forse anche dell’ iscrizione dell’attico.

(altro…)

IL PROGRAMMA DI APRILE 2017 IN BREVE

Ecco, in breve, il programma di APRILE 2017.

Per i dettagli e le prenotazioni delle visite cliccate sul titolo di ognuna

hylas2

(altro…)

*Visita a permesso speciale a numero chiuso: ingresso gratuito per i residenti*. LA CASINA DEL CARDINAL BESSARIONE sull’Appia Antica: un cenacolo intellettuale nella Roma del Rinascimento. Domenica 2 Aprile, ore 14.50

BESSSA

Dopo la visita alla CAPPELLA BESSARIONE  vi proponiamo un ulteriore, prezioso, passo nella conoscenza di quel grande protagonista del Rinascimento romano che fu il Cardinal Bessarione (1403-1472).
Ha riaperto finalmente al pubblico la CASINA  che il grande Cardinale umanista ha utilizzato come sua villa extraurbana e all’interno della quale si riuniva il suo straordinario cenacolo intellettuale neoplatonico.
(altro…)

*Visita a permesso speciale: turno riservato* DENTRO I FORI IMPERIALI: il nuovo percorso dal Foro di Traiano al Foro di Nerva. Sabato 8 Aprile, ore 10.30

Dopo molti anni è finalmente di nuovo possibile scendere nell’area dei Fori Imperiali e percorrere il tratto che dal Foro di Traiano, passando al di sotto di Via dei Fori Imperiali, conduce al Foro di Cesare e a quello di Nerva.

(altro…)

*Visita a permesso speciale a numero chiuso* IL NINFEO DI VIA DEGLI ANNIBALDI: un frammento della Roma di Augusto all’ombra del Colosseo. Domenica 23 Aprile ore 14.50

sold out

Il Ninfeo venne scoperto nel 1895 durante i lavori per il taglio della via omonima ed è oggi sezionato a metà dal muraglione di sostegno della strada. In origine aveva una forma semiellittica, con una vasca al centro, ed era ornato da nicchie, delle quali quattro sono tuttora visibili; sopra clipei e lesene.

(altro…)